Bestia - Sciara progetti teatro
MENU
CLOSE
Spettacolo
Bestia

Il dramma di una comunità, un universo familiare disfunzionale, che si svolge tutto tra le grigie mura di un condominio di periferia. La vicenda di incontro/scontro tra la deformità e l’occhio del “normale”, che non riconosce i contorni di ciò che è diverso da sé. Uno scenario di solitudini che si incontrano, si vivono accanto senza mai arrivare a farsi davvero compagnia. Una storia d’amore, quando e dove l’amore non sembra possibile.

Cosa ci spaventa tanto della diversità da sentire il bisogno di aggredirla, di piegarla con la forza per adattarla ai nostri schemi rassicuranti? Qual è il meccanismo primitivo che ci spinge a soffocare ciò che non sappiamo riconoscere, invece di tentare di capirlo?

Dopo quattro anni di tournée con Malanova, nel 2020 debutta lo spettacolo Bestia, secondo capitolo di un trittico di spettacoli, La Trilogia dell’Amore Negato: tre opere con l’intento comune di indagare il rapporto tra crudeltà e sentimento, e la relazione di ogni individuo con l’alterità, con il diverso e lo straniero. Una serie di circostanze, all’apparenza anche innocue, disintegrerà i fragili equilibri interni della famiglia di Ciccio, il protagonista, personaggio che si ispira al Popriscin del Diario di un pazzo di Gogol e al Cyrano de Bergerac di Edmond Rostand.

Credits

Bestia è una coproduzione 2019 Sciara Progetti Teatro e ACTI Teatri Indipendenti di Beppe Rosso (Torino), in collaborazione con Teatro Verdi di Fiorenzuola d’Arda. Uno spettacolo con Ture Magro, scritto da Ture Magro con il contributo alla drammaturgia di Flavia Gallo e il supporto alla regia di Andrea Lanza. Scene e luci di Lucio Diana.

Bestia è uno spettacolo liberamente ispirato ad una storia vera.