Prossimi Appuntamenti

Ven Dic 15
Malanova
CASTELVETRANO
Sab Dic 16
Malanova
CASTELVETRANO
Dom Dic 17
Malanova
CASTELVETRANO
Lun Dic 18
Malanova
NOTO
Mar Dic 19
Malanova
FERRARA
Mer Dic 20
Mi Consumo Ergo Sum
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE
Gio Dic 21
Malanova
PAVULLO

Share !

Follow Us

Ture Magro

Ture Magro

BANDO DI CONCORSO

“Teatro in Corto” 2017

II Edizione

Il Teatro Comunale "G. Verdi" di Fiorenzuola d'Arda (Piacenza) e Sciara Progetti presentano la Seconda Edizione del Concorso "Teatro in Corto", dedicato ai corti teatrali, ovvero a performance teatrali dal vivo, della durata massima di 20 minuti, di qualsiasi genere e tipologia, senza distinzioni.

"Teatro in Corto" si articolerà in cinque giornate, che si terranno presso i locali del Teatro Comunale "G. Verdi" di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza), nei giorni dal 18 al 22 ottobre 2017.

Il Concorso "Teatro in Corto" si sviluppa all'interno della più ampia manifestazione del Festival dei Corti Teatrali nell’ambito della Scuola dello Spettatore “Il Viaggiator Leggero”

Tale manifestazione, alla sua seconda edizione, è una prestigiosa iniziativa organizzata dal Comune di Fiorenzuola d'Arda (Pc) con il contributo ottenuto a bando 2017 dalla Regione Emilia Romagna.

Il successo della prima edizione ha indotto il Comune di Fiorenzuola d’Arda e la Compagnia Sciara Progetti, in residenza al Tetro comunale “G.Verdi”, ad impegnarsi per riproporre un Progetto innovativo che pone al centro lo spettatore - specie delle giovani generazioni - e lo guida verso i percorsi del Teatro di innovazione e ricerca, offrendo al tempo stesso a giovani artisti e compagnie un’occasione di incontro, di scambio e di crescita, oltre ad un palcoscenico che li vede protagonisti in quattro giornate di confronto tra loro e con personalità del panorama teatrale e culturale.

Madrina d’eccezione in questa seconda edizione è l’attrice Elena Bucci, premio UBU 2016 come miglior attrice, che prenderà parte alle giornate del festival, e tra le altre cose,  incontrerà gli artisti in concorso.

Il programma si compone anche quest’anno di tre step: 1) il Concorso di Corti teatrali vero e proprio, 2) la Scuola dello Spettatore con incontri con artisti e personaggi della cultura e dello spettacolo, 3) una Tavola rotonda, con la novità aggiuntiva, per questa 2° Edizione 2017, di un 4) step: la Rassegna7Lettere25Note” sulla contaminazione tra i linguaggi artistici, tra parole e musica che si svolgerà da ottobre a dicembre 2017.

Il progetto è dunque un vero e proprio Festival con, in sinergia fra loro, un Concorso di corti teatrali, una Scuola per uno spettatore attento, con incontri con i protagonisti della scena e della cultura contemporanea, una Tavola rotonda finale ed una rassegna sulla contaminazione tra i linguaggi, ben definita dall’aforisma di Joubert ‘La musica ha sette lettere, la scrittura venticinque note”.

Un format per un’utenza desiderosa di nuove esperienze e conoscenze, come si addice al viaggiatore moderno, esploratore non solo di luoghi “comuni e di mete note”, ma pronto a misurarsi con percorsi più arditi e con esperienze, arte, spettacolo e incontri che abbiano il sapore e la sfida dell’attualità e del futuro.

Nelle giornate del Concorso, in particolare, la Città di Fiorenzuola d'Arda (Pc) si animerà di spettacoli teatrali, appuntamenti e incontri con critici, attori, giornalisti, drammaturghi, artisti, operatori culturali, trasformando il teatro "G. Verdi" e l'intera Città in un polo attrattivo per giovani artisti.

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

Art. 1 Requisiti di ammissione

Il corto deve avere una propria compiutezza e una durata massima di 20 minuti. Può essere scritto da uno o più autori, diretto da uno o più registi, interpretato da uno o più attrici/attori.

Il concorso è rivolto a compagnie di teatro professionale riconosciute o non riconosciute dal Ministero. L’iscrizione è gratuita.

Le compagnie o artisti selezionati dovranno essere in grado di produrre certificato agibilità ex- enpals, fattura elettronica e certificazione sulla sicurezza (allegato 2)

Art.2 Allestimento e logistica

Il corto partecipante dovrà essere rappresentabile a livello scenografico preferibilmente con soli elementi di scena o con eventuali scene agevolmente montabili, per consentire l’alternanza di più corti nella stessa serata. Le compagnie dovranno essere autosufficienti per quanto riguarda l’allestimento scenico e lo smontaggio delle scene. Saranno supportate dallo staff tecnico messo a disposizione dal Teatro Comunale "G. Verdi" di Fiorenzuola d'Arda (Piacenza) e da Sciara Progetti.

I partecipanti dovranno gestire il tempo della loro presenza in scena, il limite massimo della presenza in scena è di 30 minuti per gruppo, all’interno dei quali devono essere comprese le attività di montaggio e smontaggio delle scene.

L’illuminotecnica completa sarà garantita; eventuali ulteriori effetti luci potranno essere concordati successivamente alla selezione.

Sciara Progetti Teatro e il Teatro Comunale "G. Verdi" concorderanno con le compagnie le sessioni di prove prima dello spettacolo.

Art. 3 Presentazione della domanda

Per partecipare al concorso è indispensabile inviare all’indirizzo e-mail:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

una mail con, in oggetto, la dicitura “Selezioni per la II Edizione di Teatro in Corto + Titolo del corto” e in allegato il seguente materiale:

a) Domanda di partecipazione (Allegato 1) compilata in ogni sua parte. La domanda ha valore di autorizzazione al trattamento dei dati personali e sottoscrizione di ogni articolo del presente regolamento.

b) Curriculum del regista, dell’eventuale compagnia e dell’autore nel caso si concorra con un testo originale.

c) Link del filmato con la registrazione dell’intero corto proposto (non verrà valutata la qualità della ripresa, il video dovrà essere fedele e aderente a quello che andrà in scena, senza sovrastrutture e tagli cinematografici). Il video potrà essere caricato su youtube in modalità non elencata (visionabile solo tramite link) o trasferito attraverso dropbox all’indirizzo e-mail

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La domanda di partecipazione con tutto il materiale richiesto dovrà pervenire entro e non oltre il 20  Settembre 2017.

Art. 4 Preselezione

Il comitato scientifico del Concorso "Teatro in Corto" selezionerà i corti teatrali in gara tra tutti quelli che avranno aderito al concorso rispondendo al presente bando nei termini previsti. I risultati della selezione saranno comunicati tempestivamente ai rappresentanti dei gruppi selezionati entro il 25 settembre 2017. Conclusa la fase di selezione Sciara Progetti Teatro comunicherà alle compagnie selezionate le date e gli orari in cui dovranno essere presenti. L’iscrizione è gratuita.

Art. 5 Articolazione del Concorso

Il concorso sarà articolato in cinque giornate:

18 ottobre pomeriggio incontro dedicato alla presentazione e conoscenza delle compagnie;

19 ottobre, 20 ottobre, 21 ottobre : 3 giornate di Festival, presentazione dei corti selezionati,incontri e workshop

22 ottobre pomeriggio tavola rotonda e premiazioni.

Art. 6 La Giuria

La Giuria di Esperti sarà resa nota nei prossimi mesi, sarà composta da operatori culturale, giornalisti e critici teatrali di rilievo nazionale.

Accanto alla Giuria di Esperti ci sarà una Giuria Popolare composta da persone appartenenti alle locali associazioni culturali e teatrali ed una Giuria di Studenti di scuole secondarie di secondo grado e universitari.

Art. 7 Premi

ll corto vincitore del concorso Teatro in Corto vincerà un premio in denaro di 1.000 euro.

Il secondo classificato vincerà un premio in denaro di 300 euro.

Il terzo classificato vincerà un premio in denaro di 200 euro.

Premio della Giuria locale cesto di prodotti locali.

Il Comitato scientifico e la Giuria si riservano di assegnare eventuali ulteriori riconoscimenti.

I premi in denaro verranno assegnati dalla Giuria di Esperti.

La Giuria Popolare sceglierà un vincitore (non necessariamente coincidente con quello designato dalla Giuria di Esperti).

Art. 8 Cachet

Ad ogni compagnia selezionata per la rappresentazione e dunque partecipante al Concorso, verrà corrisposto un cachet di 500,00 euro lordi, e un cachet di 250,00 euro per i monologhi.

Sono previste convenzioni con strutture di ospitalità.

Considerato lo spirito dell'iniziativa e del Concorso, è gradita la presenza degli artisti per tutta la durata dello stesso festival.

Art. 9 Liberatoria

È facoltà del Teatro Comunale "G. Verdi" e di Sciara Progetti Teatro abbinare al Concorso operazioni di diffusione televisiva, radiofonica, fotografica e telematica. Ciascun partecipante autorizza, con l’adesione al concorso, la registrazione, la messa in onda e ogni forma di diffusione di immagini e materiale audiovisivo riguardanti la propria performance, senza alcuna limitazione di spazio e/o tempo e senza avere nulla a pretendere sia dal Teatro Comunale "G. Verdi" che da Sciara Progetti Teatro sia da eventuali emittenti pubbliche o private o collaboratori. Allo stesso modo, con l’adesione al concorso, i partecipanti autorizzano l’incisione audio-video dei brani presentati. Il rappresentante di ogni compagnia dovrà dare la propria disponibilità per eventuali interviste e/o interventi che saranno richiesti in seno alla manifestazione.

Art. 10 Disposizioni transitorie e finali

La partecipazione al Concorso "Teatro in Corto" implica l’accettazione senza riserve del presente regolamento. Il Teatro Comunale "G. Verdi" e Sciara Progetti Teatro si riservano la possibilità di annullare o modificare il presente bando per esigenze organizzative e funzionali.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sito: www.sciaraprogetti.com 

SCIARA PROGETTI TEATRO, compagnia teatrale Riconosciuta dalla Regione Emilia Romagna, RICERCA una figura da inserire nel gruppo di PROMOZIONE E DISTRIBUZIONE SPETTACOLI E PROGETTI TEATRALI. 
 
La posizione prevede un contratto part time di 900,00 EURO al lordo delle ritenute fiscali secondo CCNL. 
Inizio previsto a SETTEMBRE 2017 a Fiorenzuola d'Arda (PC).
Per candidarsi, inviare mail di motivazione e cv al seguente indizirizzo email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
 
Si richiedono i seguenti requisiti: 
- capacità di lavorare sia in team che autonomamente; 
- capacità relazionali e di integrazione ad un gruppo già esistente e capacità di problem solving; 
- disponibilità a spostamenti e trasferte. 


Chi è Sciara Progetti Teatro ? 
Sciara Progetti Teatro è una compagnia teatrale fondata nel 2009 dall'attore Ture Magro insieme ad un gruppo di professionisti provenienti da diverse esperienze artistiche e formative in ambito teatrale, cinematografico e psicopedagogico. Nata in Sicilia e dopo diverse esperienze di tournée in Italia e all'estero (Germania,Cile e Argentina), la compagnia Sciara Progetti Teatro è in residenza artistica nel Teatro Verdi di Fiorenzuola d'Arda, sede creativa delle proprie attività di produzione teatrale, e fulcro delle diverse arrività di progettazione e realizzazione di eventi e rassegne. Nel 2016 Sciara Progetti Teatro ha ricevuto il riconoscimento della Regione Emilia Romagna e dal 2015 si occupa di progettazione e realizzazione di Progetti Europei di Erasmus Plus, in collaborazione con enti e associazioni Europee.



Arriva per la prima volta in CALABRIA e SARDEGNA lo spettacolo MALANOVA con TURE MAGRO. 
Produzione Sciara Progetti / Teatro Verdi di Fiorenzuola. 
DUE PRIME REGIONALI DA NON PERDERE 

 

Tre le repliche per tre Festival Estivi:

3 agosto 2017 RiaceinFestival (RC) , Riace (RC) Calabria

25 agosto 2017 Avvistamenti Teatrali , Ricadi (VV) Calabria

31 agosto 2017 L'isola dell'isola della Penisola , Carloforte (CI) Sardegna

 

"...Ture Magro riesce a tenere alta la tensione tra il pubblico solo grazie al ritmo della scena e della narrazione che egli controlla alla perfezione ... e così facendo si rivela quasi ipnotico." 
Paolo Randazzo - RumorScena

Lo spettacolo MALANOVA 
Con Ture Magro
Produzione Sciara Progetti / Teatro Verdi di Fiorenzuola d'Arda
E' MIGLIOR SPETTACOLO 2017 al Festival Inventaria di Roma 
Siamo felicissimi per questo riconoscimento e ringraziamo l'organizzazione e la direzione Artistica del Festival Inventaria.

Malanova è stato scritto da
Flavia Gallo e Ture Magro
Scene e Luci Lucio Diana
Organizzazione Emilia Mangano Sarah Patane' , 
Tecnico Matteo Culurgioni
Tratto dal Libro di Cristina Zagaria e Annamaria Scarfo.

 

Sullo spettacolo del 26 maggio 2017 Teatro Argot Studio Festival Inventaria 2017 scrivono:

"All’interno del festival ‘Inventaria’, in corso in questi giorni a Roma, incontriamo un’autetica ‘perla’ drammaturgica proposta da Ture Magro, che si conferma sceneggiatore e interprete di elevatissima qualità....

il ‘segreto’ delle rappresentazioni di Ture, infatti, è Ture stesso, che si conferma interprete eccezionale, capace di catturare il pubblico raccontando con intensità una triste storia di violenza sessuale nei confronti di una ragazzina

Andrea Giulia - periodico italiano magazine

http://www.periodicoitalianomagazine.it/notizie/Roma_in_scena/pagine/Malanova_quando_l_amore_di_un_ragazzo_scopre_il_dolore_delle_donne

 

 

 

"Nel vorticoso susseguirsi di personaggi, donne, uomini, folle, la storia prende la piega di un vero e proprio thriller psicologico...
Ture Magro è efficace, incalzante, nel gesto, nella rappresentazione della pluralità dei personaggi, che interpreta e caratterizza in modo estremamente credibile, siano essi uomini o donne, queste ultime rese in modo più marcatamente caricaturale"

Milena Tartarelli - Recensito.it

http://www.recensito.net/teatro/malanova-teatro-violenza-omert%C3%A0-recensione.html

 

 

"Esempio emblematico dell’elevato standard drammaturgico e interpretativo è lo spettacolo conclusivo Malanova 

Ture Magro, attraverso un teatro di parola che veicola una battaglia culturale contro i conformismi e i pregiudizi ponendo un uomo nella gabbia degli imputati sotto cinerei riflettori a rivivere il dolore che una donna affronta nella sua carne. L’attore siciliano esprime un caleidoscopio di suggestioni come autore e interprete, in una superba performance"

Tania Turnaturi - teatrionline.com

https://www.teatrionline.com/2017/06/malanova-al-festival-del-teatro-off-inventaria/

 

Si è concluso il progetto  "S.H.O.W. RESPECT!"  il secondo progetto Erasmus+ ideato da Sciara Progetti. 
Grazie a tutti i partecipanti e alle Associazioni estere coinvolte:
Leticia Candela e Ana García Blanco di Asociacion Artistas Profesionales por el Entendimiento Cultural de la Comunidad Valenciana
Rita Almeida di Associação Check-In
Konstantine Svanidze e Leonardo Qatamadze di Legal Democracy Agency Georgia 
Alin Mihai e Catalin Garniceanu di Asociatia De Tineret Onestin
Martins Zelders e Kristine Dabra di Express Yourself
Büşra Gelgör e Genc Hani di Centre for Economic and Social Development Kosovo
Sandra Krichen e Ramzi Kammoun dell'Association Tunisienne de lutte contre les Maladies Sexeuellement Transmissibles et le SIDA
Αφύσικο Πρόσωπο e Marina Spunkee Gagavouzi di Votsis Youth in Action Club
Shatha Nsour e Lara Alrifae di JORDAN Youth Innovation Forum
Grazie ai trainers Bogdan Hanganu e Roberto Masullo; al team italiano composto da James A. Sabando e Andrea Jurisic, oltre che da i volontari Nicola Bonomini Gimondi Giuseppe Yuri Michieletti.
Grazie al Comune Di Fiorenzuola D Arda, al Teatro Verdi e alla Regione Emilia-Romagna per il sostegno costante alle iniziative promosse dalla Compagnia; alla Biblioteca comunale Mario Casella di Fiorenzuola d'Arda - PC per la collaborazione nel progetto di Book Sharing con Dedica e agli amici dell'Associazione di promozione sociale Matassa e Collettivo 14 per aver messo a disposizione la Scuola di Baselicaduce per le attività finali del progetto. 
È stato un viaggio straordinario.

Dopo la straordinaria esperienza coi ragazzi del progetto "Intercultural Theatre and Common Stories", Fiorenzuola ritorna al centro di un movimento culturale che attraversa tutta l'Europa e non solo.

Dal 3 al 12 giugno, Fiorenzuola d'Arda ospiterà, infatti, per la seconda volta i ragazzi di Erasmus Plus, grazie al progetto "S.H.O.W. RESPECT (Support and Help for Oppressed Women)", ideato dalla Compagnia Sciara Progetti Teatro e promosso dalla Comunità Europea, incentrato sulla tematica della violenza di genere

Il progetto "S.H.O.W Respect!”, nasce da un'evoluzione dello spettacolo teatrale Malanova prodotto da Sciara Progetti e Teatro G. Verdi di Fiorenzuola d’Arda, e coinvolge numerose associazioni nazionali ed internazionali che si occupano di contrastare il fenomeno della violenza sulle donne e di promuovere la sensibilizzazione sul tema.

I partecipanti, 27 giovani professionisti di diversi ambiti lavorativi, dal Teatro alla Giurisprudenza, passando per il giornalismo e la psicologia, e provenienti da 10 Paesi del mondo (Grecia , Portogallo, Romania, Kosovo, Giordania, Georgia, Tunisia, Italia, Spagna, Lettonia) si incontreranno a Fiorenzuola d’Arda per un meeting della durata di 10 Giorni confrontandosi su un tema molto attuale e urgente.

Un progetto che unirà teatro, psicologia e cinema in un percorso che mira a creare strumenti divulgativi utili per la sensibilizzazione al rispetto verso l’altro, in tutti i paesi partecipanti.

 

Le Associazioni internazionali partner del progetto saranno:

 

$1-          - ASSOCIACAO CHECK-IN – COOPERACAO E DESENVOLVIMENTO dal Portogallo;

$1-          - Local Democracy Agency Georgia dalla Georgia;

$1-          - Associatia de Tineret ONESTIN, Filiala Brasov dalla Romania;

$1-          - Express Yurself dalla Lettonia;

$1-          - Center for Economic and Social Development dal Kosovo;

$1-          - L’association tunisienne de lutte contre les Maladies Sexeuellement Transmissibles et le SIDA dalla Tunisia

$1-         -  Votsis Youth in Action Club dalla Grecia;

$1-          - Asociacion Artistas Profesionales por el Entendimiento Cultural de la Comunidad Valenciana dalla Spagna.

 

 

La settima edizione del Festival Inventaria ospiterà lo spettacolo Malanova, il 26 maggio 2017, Teatro Argot Studio.

“Raccontiamo Malanova, storia cruda e inenarrabile, ma edificante come tutte le storie compiute e non puramente celebrative o provocatorie. Raccontiamo Malanova perché non è una vicenda semplicemente accaduta nel Sud Italia, ma è una storia d'Italia, non di quel paese laggiù, ma del nostro Paese in ogni dove, attorno a chiunque di noi. Raccontiamo Malanova perché ascoltare in che modo un altro essere umano si sia liberato dal tentativo di soppressione del suo spirito, attraverso l'annullamento del suo corpo e dei suoi desideri, ci può far credere, una volta di più, nella nostra umanità. E credere in questa umanità, nella compassione speciale che si crea a teatro, a partire dall’esperienza che in esso si fa, è la più grande delle educazioni sentimentali; è un atto d'amore." Flavia Gallo, Ture Magro

 

A questo link tutti i dettagli:

https://www.facebook.com/events/1427292723996348/?active_tab=about

 

 

 

Tra una data in Emilia Romagna ed una in Sicilia, a SciaraProgetti bisognerà trovare il tempo di festeggiare l'arrivo di una bella notizia:

il nostro spettacolo MALANOVA, di e con Ture Magro e co-prodotto con il Teatro Verdi di Fiorenzuola d'Arda, fa parte delle 28 proposte selezionate su 350 spettacoli che hanno superato la prima fase di selezione di

IN-BOX 2017 - RETE NAZIONALE IN SOSTEGNO DEL TEATRO EMERGENTE ITALIANO!

In-Box 2017 è un progetto di rete tra teatri, festival e soggetti istituzionali che ha come obiettivi la promozione, la distribuzione e la valorizzazione in termini di visibilità presso pubblico, operatori e critica, delle più interessanti realtà produttive emergenti della scena italiana.

Il progetto mira a premiare, attarverso l'acquisto di repliche a cachet, quegli spettacoli che meglio rappresentano il tempo presente, contribuendo così al rinnovamento del teatro italiano e sostenendo la ricerca artistica

 

Grazie alla rete In-Box e a tutti i suoi associati. 
Siamo Onorati di far parte di questa lista.

 

Ed ora... incrociamo le dita!

 

Link al sito di In-Box: https://www.inboxproject.it/index.php?v=1 

Mercoledì, 05 Aprile 2017 08:13

Malanova alla Rassegna "AltreScene" di Catania

Lo spettacolo MALANOVA (di TURE MAGRO e FLAVIA GALLO, scene e luci LUCIO DIANA, tratto dal libro Malanova di Cristina Zagaria e Anna Maria Scarfò edito da Sperling & Kupfer), il 12 marzo 2017 è stato ospite della Rassegna "AltreScene" al Centro Zo di Catania. Al rientro da questa esperienza, vogliamo condividere con voi la risposta della critica siciliana al nostro lavoro: vi segnaliamo, dunque, le recensioni dei giornali web "L'URLO" e "DRAMMA.it".

 

"(...) perfetta sintonia tra testo e una incredibile capacità attoriale nonché di una regia curata nei dettagli, un insieme di elementi che, quando così ben concepiti, produce qualcosa di straordinario. (...) non è necessario scomodare grandi impianti scenici o azioni melodrammatiche per raccontare qualcosa capace di essere un grande spettacolo contemporaneo."

ALFREDO POLIZZANO, 13 Marzo 2017,  da "L'URLO"

 

"E’ teatro civile, di pura denuncia e che, attraverso la parola, colpisce e scuote (...). Grazie alla forte e sentita interpretazione di Ture Magro, (...) la pièce effettua una sorte di indagine, esplorando responsabilità, convivenza e connivenza e soprattutto quell’essere coinvolti, come esseri umani, che rende tutti ugualmente responsabili della vita degli altri."

MAURIZIO GIORDANO, 13 Marzo 2017, da "DRAMMA.it"

 


Potete trovare gli articoli completi ai seguenti link: 

http://www.lurlo.info/it/malanova-una-storia-che-vale-la-pena-di-ascoltare/ 

http://www.dramma.it/index.php?option=com_content&view=article&id=22260:malanova&catid=39&Itemid=14

Mercoledì, 14 Dicembre 2016 14:33

Si conclude il Festival Teatro in Corto

“Davvero eccellente la scelta degli spettacoli, tutti di notevole valore. Belle le idee, bravi gli interpreti, originali le poetiche, bravissimi gli ideatori della rassegna nell'individuare queste creazioni che, per quanto brevi, hanno saputo lasciare importanti tracce di pensiero e di emozioni. Grazie di cuore dunque a Sciara Progetti, alla Direzione del Teatro Verdi e naturalmente al Comune di Fiorenzuola, al Sindaco, all'Assessore alla Cultura, alla Regione Emilia Romagna; a tutti coloro che hanno voluto far nascere questo festival che ci si augura possa diventare appuntamento annuale, certi che potrà suscitare vasto interesse anche a livello nazionale. Complimenti ancora a Sciara Progetti per aver arricchito la rassegna con momenti di incontro e di riflessione di straordinario interesse. Grazie ancora agli artisti e alle compagnie per il loro impegno, la loro partecipazione a tutti gli appuntamenti di queste giornate, per l’intelligenza e la passione con cui si dedicano al teatro che dunque, pure in questi momenti tanto difficili, può mostrare la sua straordinaria vitalità.”

Così si è espressa la Giuria esterna – composta da: Valeria Ottolenghi, membro dell’Associazione Nazionale Critici del Teatro; Emilio Nigro, critico teatrale, regista, autore, giornalista per Hystrio, Rumor(s)cena.com e Il Pickwick; Paola Piizzi Sartori; direttrice del Museo Internazionale della Maschera Amleto e Donato Sartori; Daniela Carli, regista e attrice con esperienze artistiche internazionali; Kissi Cereghini, psicoterapeuta ed esperta in teatro – domenica 11 dicembre durante la premiazione dei corti in concorso, momento conclusivo del Festival Scuola del Viaggiator Leggero – I Edizione 2016, progetto del Teatro Verdi di Fiorenzuola d’Arda e Sciara Progetti, sostenuto dal Comune di Fiorenzuola d’Arda e dalla Regione Emilia Romagna.

Tra le otto compagnie in concorso, selezionate da oltre 200 richieste pervenute, il primo premio, consistente in una somma in denaro di 1000 euro, è andato alla compagnia La Maria della Rondana, per il suo spettacolo “La rivoluzione delle sedie”. La giuria si è espressa a favore della giovane compagnia romana con le seguenti motivazioni:

“Per la brillantezza dell’insieme scenico, nell’equilibrio e dinamismo degli elementi verticalizzati da una prova attoriale lodevole. Lo studio e l’incarnarsi netto dei personaggi; la scioltezza e l’accattivante idoneità dei dialoghi, aspetto tra i meno scontati del processo creativo che porta all’atto teatrale; la speculazione dello spazio distribuito per diversificazione di livelli drammatici; l’ironia e il situazionismo vagamente surreale a pretesto e asse portante d’una sapienza scenica materializzata efficacemente; l’azione verbale progressiva e potente, determinano una godibilità non di superficie, che stuzzica l’occhio, con scelte minimali, e la mente, che lascia guardare l’ossatura e la pelle. Attraverso una cifra originale e coraggiosa, trasgressiva dell’appreso ma mai fuori contesto.”

A pari merito, si sono aggiudicati il secondo premio ad ex aequo la Compagnia Habitas e l’attore Alessandro Blasioli, rispettivamente con i corti intitolati “L’imbroglietto” e “A vostra completa disposizione”.

In merito, la giuria si è espressa così:

“La Compagnia Habitas: per l’evidente studio sul linguaggio, a cui consegue un’innovazione e una trasformazione del parlato nella ricreazione sintattica e semantica. La riproposizione di moduli riconoscibili sintetizzati e rivisitati in un’azione diretta, funzionale all’immediatezza, per un risultato non invasivo e gradevole. L’agio attoriale e l’intelligenza dell’aderire al reale mutato nella trasfigurazione artistica. Inusuale adattamento dello spazio per nuovi livelli di ascolto e visione. Ripulito da ingenuità di figura e approfondendo e diversificando i registri l’allestimento potrebbe tendere a una forma drammaturgica compiuta.”

“Alessandro Blasioli: per la tecnica attoriale gestita e esplicitata con padronanza e stoffa. La capacità di produrre scenari invisibili mediante l’utilizzo vocale e fisico. La formalizzazione ampollosa, meccanica e sembiante, a supporto del dato narrativo tracciato precisamente, da cui si sconfina per inserti fugaci e di situazione. Carisma e affabulazione, presenza e scorrevolezza, ne fanno uno spettacolo in divenire, dal possibile sviluppo corposo.”

 

Anche il pubblico in sala è stato chiamato ad esprimere il proprio giudizio sugli spettacoli. La media dei voti raccolti, ha decretato “I bambini della notte” della compagnia DAF Teatro dell’Esatta Fantasia con Angelo Campolo, lo spettacolo preferito dalla giuria locale. La giuria di esperti ha commentato questo risultato con entusiasmo, ritenendolo pienamente giustificato dalla “presenza attoriale forte, coinvolgente, di grande energia comunicativa” dell’interprete.

A conclusione di questo evento, che ha contribuito a solidificare la posizione di Fiorenzuola d’Arda come centro di valore per le attività artistiche e teatrali, il bilancio è estremamente positivo: abbiamo vissuto momenti di incontro e confronto offerti dal programma del Festival, dai quali sono nate occasioni di scambio all’insegna della professionalità e della condivisione di esperienze artistiche, di estremo interesse e arricchimento reciproco.

Pagina 1 di 5

Calendario articoli

« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Navigando sul nostro sito accetti la privacy policy. Il sito utilizza i cookie di terze parti per migliorare il nostro sito e l'esperienza degli utenti. Per sapere di più sui cookies e come gestirli, visita la pagina privacy policy.

Accetto cookies da questo sito.